Balaustre in ferro

Le balaustre in ferro rientrano nella categoria generale dei parapetti, la cui funzione principale è quella di impedire la caduta accidentale di persone o oggetti. Le dimensioni e la struttura delle balaustre in ferro sono regolate dalla legge italiana, che prevede l’osservanza di determinate norme per quel che riguarda la loro altezza e le eventuali sporgenze interne, che potrebbero favorirne lo scavalcamento da parte di bambini.

E’ prevista, inoltre, una dimensione massima dei vuoti, volta a impedire la caduta di oggetti e una resistenza minima a valori prefissati di spinta orizzontale. Il modello classico di balaustra è costituito da una serie di pilastri, a forma di colonne, che poggiano su uno zoccolo e che sono raccordati nella parte superiore dalla cosiddetta cimasa.

Spesso i concetti di parapetto, ringhiera e balaustra non sono definiti in maniera rigorosa. Le balaustre in ferro possono essere collocate ai bordi delle scale interne ed esterne, garantendo un’adeguata protezione e sicurezza alle famiglie con figli piccoli e, abbinate allo stile della casa, sono spesso molto decorative. Su terrazzi e balconi contribuiscono al miglioramento dell’aspetto della facciata dell’edificio.

Vengono utilizzati anche per la messa in sicurezza dei soppalchi, oggi molto di moda. All’esterno infine sono utilizzate per circoscrivere i contorni delle piscine o anche come recinzione per la zona d’ingresso, in sostituzione alle classiche staccionate o siepi.

Caratteristiche delle balaustre in ferro

Le balaustre sono prodotte in materiali che differiscono per resistenza, colorazione e impatto estetico. Le balaustre in ferro-acciaio resistono nel tempo e si prestano sia a lavorazioni dalle linee essenziali che di tipo più elaborato. Un’interessante variazione, che viene proposta in alcuni modelli, è l’inserimento di un corrimano in legno come elemento di contrasto e, a volte, sono anche completate dall’inserimento di pannelli acrilici.

Le colonnine delle balaustre in ferro hanno generalmente linee semplici, anche se talvolta possono essere arricchite da preziosi intagli. Grande è la varietà di modelli per le balaustre in ferro di ferro e ghisa, spesso dotate di colonnine con motivi floreali o anche astratti.

Balaustre per interni ed esterni

Le balaustre in ferro sono molto richieste per tutti i tipi di ambienti domestici. Quelle da interno sono utilizzate per cingere le scalinate e i soppalchi. Ferro battuto e alluminio sono i materiali più richiesti, a seconda dello stile dell’abitazione e dell’arredamento. Molto successo hanno le balaustre costruite abbinando legno e alluminio, e quelle che presentano i pannelli in vetro temperato.

Anche i soppalchi hanno bisogno di una protezione che ne cinga i contorni. Anche in questo caso una scelta oculata può dare un buon contributo allo stile complessivo. Per quel che riguarda gli ambienti esterni, balconate e terrazzi sono le zone più tipiche per le balaustre in ferro.

Per le case antiche ma anche per gli edifici più moderni possono rivelarsi più idonei il ferro battuto, l’alluminio o l’acciaio particolarmente resistenti e pratici. Le balaustre in ferro contribuiscono comunque alla realizzazione di originali aree circoscritte e, in sostituzione alle semplici staccionate in legno, possono dare un tocco di prestigio alla zona di entrata.